FEMMINISMO IL POSTO DI SARA

Cari lettori del Time, la parola ‘femminismo’ non è in disuso

Sara Ventroni
Scritto da

Nel sondaggio di fine anno sulle parole da rottamare per il 2015, tra acronimi internettiani e gerghi virali, il settimanale americano Time suggerisce la parola “femminismo”. Il 40% dei lettori non si lascia scappare l’occasione e vota per metterla al bando. La colpa, si legge nei commenti, non sarebbe nella parola in sé ma nel fatto che quest’anno molte, troppe donne – donne comuni e donne dello star system come Beyoncé o Emma Watson – l’abbiano usata liberamente, orgogliosamente, pubblicamente. A quanto pare, l’irritazione dei lettori sta nel fatto che le donne si ostinano a parlare, come se fosse viva, una lingua che si dava per morta. Contraddicendo le intenzioni dei votanti, i risultati del sondaggio ci dicono una cosa sola: se ancora si aggira nel linguaggio comune con la forza scandalosa di un neologismo, la parola “femminismo” non è pronta per cadere in disuso.

 

 

Chi ha scritto questo post

Sara Ventroni

Sara Ventroni

Sono nata a Roma nel 1974. Attualmente collaboro con l'Archivio storico delle donne "Camilla Ravera" e con la Fondazione Istituto Gramsci. Ho pubblicato l’opera teatrale Salomè (No Reply, 2005); Nel Gasometro (Le Lettere 2006) e racconti sparsi (Sono come tu mi vuoi, Laterza, 2009; A occhi aperti, Mondadori, 2008; Scrittori in curva, Marotta&Cafiero 2009). Ho collaborato con Rai Radio 3 e sono stata editorialista dell’Unità. Anni fa, con il gruppo Di Nuovo abbiamo trovato la forza e le parole per riannodare, il 13 febbraio 2011, la relazione tra le donne e il paese. Ci siamo chieste, insieme agli uomini: Se non ora, quando? Oggi siamo ancora qui a domandarci – generazione senza figli e senza lavoro: che libertà?

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi