NOTIZIE

RASSEGNA STAMPA

Libere
Scritto da

RASSEGNA STAMPA SETTIMANALE 01 – 08 dicembre 2015
Speciale appello di Snoq – Libere contro l’utero in affitto

 

Il link alla petizione su Change.org. A firmare, un mondo vasto che va dal cinema alla letteratura, dal campo universitario e giornalistico a quello delle associazioni per i diritti.

No all’utero in affitto: riprendiamoci la maternità! 

– Change.org del 07/12/2015


Un appello contro la pratica dell’utero in affitto per rompere quello che viene definito “un silenzio conformista su qualcosa che ci riguarda da vicino”. A promuoverlo sono le donne di Se non ora quando – Libere.

Femministe contro la maternità surrogata: “Non è un diritto”

– laRepubblica.it del 04/12/2015


«Riprendiamoci la maternità», dicono nell’appello, che, comunque, appartiene alle donne, in una differenza biologica incancellabile.

Uteri in affitto, si alzano voci di donna e non solo

– Avvenire.it del 05/12/2015


«Le donne non devono tornare a essere oggetti a disposizione». Un lungo appello con personalità di spettacolo e cultura, e della sinistra, in primo piano. Le polemiche, e l’accusa di omofobia (rifiutata)

Le femministe italiane contro «l’utero in affitto»
– VanityFair.it del 05/12/2015

Con la gravidanza si apre un percorso di vita che la donna ed il bambino-a compiono insieme. E’ una storia di fatica e di gioia, di sofferenza e di crescita. Una condivisione tra chi è già formato e chi lentamente si forma, dove si scambiano neuroni e sogni. L’articolo della nostra Annamaria Riviello…

Maternità surrogata. Vi spiego il mio “no”

– ilQuotidianodellaBasilicata.it del 05/12/2015


Cristina Comencini chiarisce la propria posizione sulla stepchild e ribadisce: “i bambini non si possono fabbricare su ordinazione perché la maternità e la gestazione non sono un procedimento tecnico o solo biologico, ma l’inizio di una relazione che coinvolge corpo e mente”.

Giusto concedere più diritti, ma i figli non si comprano

– laRepubblica.it del 06/12/2015


La comunità Lgbt si considera pugnalata alle spalle da quando una parte consistente del mondo  femminista è scesa in campo contro la maternità surrogata.

Stepchild adoption e maternità surrogata. I gay alle femministe: vi strumentalizzano

– la27esimaOra.it del 06/12/2015


L’appoggio coraggioso e importante della presidente di ArciLesbica Milano, Cristina Gramolini, per cui l’appello di Se non ora quando – Libere “parte da un assunto che condivido: rifiutiamo di considerare la maternità surrogata un atto di libertà o d’amore”.

– ilFattoQuotidiano.it del 07/12/2015

L’intervista de La Stampa alla filosofa Francesca Izzo: “all’apparenza la nostra posizione sulla surrogacy sembra rovesciare le idee di un tempo ma non è così”.

Un bambino non è una cosa che si può mettere sul mercato
– la Stampa.it del 07/12/2015

Livia Turco spiega le ragioni per cui ha deciso di aderire all’appello: “dopo tante conquiste, anni, passioni, energie spese a far capire ai nostri uomini che la maternità è una relazione, che il corpo della donna è un grembo psichico, è il luogo che dà la vita, ripiombiamo indietro di secoli”.

Utero in affitto, Livia Turco: «abominevole»

– Avvenire.it del 08/12/2015


InGenere ripropone l’analisi di Margaret Jane Radin, giurista americana: la mercificazione crescente nella sfera della riproduzione. Il mercato come promessa e come minaccia. Gli argomenti etici, il diritto, le scelte.

Il corpo del mercato, i mercati del corpo

– inGenere.it del 07/06/2011


Girano un bel po’ di stupidaggini sulla questione utero in affitto, che pur con ritardo è clamorosamente esplosa anche nel nostro Paese. Ma in questi tempi di dirittismo esasperato, le cose tendono a complicarsi. Proviamo quindi a tornare in tema, affrontando le questioni che ricorrono con maggiore frequenza.

9 domande e 9 risposte sull’utero in affitto

– Iodonna.it del 08/12/2015


 

 

 

Chi ha scritto questo post

Libere

Libere

Siamo donne diverse per età, vita professionale e storie politiche. Molte di noi hanno fondato il grande movimento nato il 13 febbraio 2011 da un appello che si concludeva con le parole Se Non Ora Quando? Che libertà è il luogo dal quale lanciare alla società, alla politica e alla cultura la nostra nuova proposta: RIPRENDIAMOCI LA MATERNITÀ!

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi