NO ALL'UTERO IN AFFITTO

Unioni civili: lettera aperta ai partecipanti alla mobilitazione del 23 gennaio

Libere
Scritto da

Noi di Se non ora quando – Libere, in occasione della giornata di mobilitazione generale sulle Unioni civili, vogliamo ribadire pubblicamente il nostro profondo e radicato convincimento. L’Italia ha accumulato un grave e colpevole ritardo nell’assicurare alle nostre concittadine lesbiche e ai nostri concittadini gay il godimento di diritti civili come singoli e come coppie. Ora siamo alla vigilia di uno storico cambio di passo: il parlamento italiano è in procinto di licenziare una legge sulle unioni civili.

Noi che partecipiamo alla grande campagna internazionale Stop Surrogacy Now in difesa dell’integrità personale delle donne e dei bambini e che perciò abbiamo  promosso un appello rivolto alle Istituzioni europee perché la pratica della maternità surrogata sia bandita, diciamo con altrettanta forza che non sono più tollerabili rinvii, stravolgimenti o affossamenti di una legge che stiamo attendendo da troppo tempo. L’Italia ha bisogno di voltare pagina, l’Italia ha bisogno di compiere questo passo di civiltà.

 

Un momento della cerimonia in Campidoglio per la trascrizione, davanti al sindaco Ignazio Marino, di sedici matrimoni gay contratti all'estero, 18 ottobre 2014 a Roma. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

Chi ha scritto questo post

Libere

Libere

Siamo donne diverse per età, vita professionale e storie politiche. Molte di noi hanno fondato il grande movimento nato il 13 febbraio 2011 da un appello che si concludeva con le parole Se Non Ora Quando? Che libertà è il luogo dal quale lanciare alla società, alla politica e alla cultura la nostra nuova proposta: RIPRENDIAMOCI LA MATERNITÀ!

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi