SUCCEDE

Le donne si riprendono la prima serata del varietà italiano

Annalisa Ciatti
Scritto da
Raffaella Carrà e Mina, durante Milleluci, 1974

Raffaella Carrà e Mina, durante Milleluci, 1974

Dopo una settimana avvelenata dalle polemiche per la mafia ospitata a Porta a Porta, Rai 1 volta pagina e mostra qualcosa di nuovo con la seconda puntata dello show Laura&Paola presentato da Paola Cortellesi e Laura Pausini. Le donne tornano finalmente nella prima serata di Rai 1. La novità non è la conduzione femminile, quella c’é da un bel po’ di tempo. A catturare l’attenzione è l’anima dello show. Il linguaggio delle donne ridiventa protagonista del varietà italiano, non succedeva dal 1974 quando a condurlo erano Mina e Raffaella Carrà (Milleluci). La grande differenza? Si parla anche di violenza sulle donne. A raccontarcela sono Paola Cortellesi e Claudio Santamaria in un un monologo a due toccante e divertente nella sua drammaticità.

Clicca qui per vedere il monologo:

Schermata 2016-04-09 alle 11.47.26

La serata è dinamica, divertente, un vero e proprio toccasana se si pensa che sull’altra rete nazional popolare – canale 5 – alla stessa ora sta andando in onda Ciao Darwin, in cui le donne ci sono eccome: seminude e silenziose fanno poco più che da cornice allo show! Il varietà di Rai 1, invece, è un bel quadro dipinto dalle conduttrici insieme ai loro ospiti. Davvero consigliato! http://www.tb-credit.ru/microkredit.html

Chi ha scritto questo post

Annalisa Ciatti

Annalisa Ciatti

Ho 32 anni e vivo a Roma, ma ho trascorso l'infanzia e l'adolescenza nel verde di una piccola città poco distante, Rieti. Affascinata dal mondo, dai viaggi e dallo studio, ho conseguito una laurea con lode in relazioni internazionali all'Università di Bologna ed un Master nel campo della gestione delle energie rinnovabili, settore in cui oggi lavoro. Sono sposata e non ho figli, forse li vorrò. Desidero averli in un mondo in cui gli uomini e le donne condividano i compiti e le gioie della vita privata e professionale. Un mondo più flessibile, in cui le donne non siano costrette a scegliere tra famiglia e lavoro.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi