PARLIAMONE

Gli ovuli non si mettono sul mercato

Francesca Marinaro
Scritto da

Cosa sia accaduto nella clinica milanese dove operava il ginecologo Severino Antinori, agli arresti domiciliari con l’accusa di traffico di ovuli, potrà appurarlo solo la magistratura. La storia però è brutta e quindi viene del tutto spontaneo chiedersi e chiedere fino a che punto queste tecniche che vengono presentate così belle, buone, fatte per le donne e che inevitabilmente si accostano al mercato, possono essere spinte? Possiamo essere davvero sicure che questa piega mercantile non nasconda nuove forme di sfruttamento e sottomissione delle donne? Non è forse dalla applicazione sistematica della tecno-scienza a ogni ambito della riproduzione umana che provengono i dubbi maggiori per il futuro della nostra libertà? Porsi queste domande non significa rinunciare alla modernità ma al contrario porre la necessità e il dovere di pensare il futuro della scienza al servizio dell’umanità. E allora non perdiamo la bussola e per dirla rozzamente, gli ovuli non si mettono sul mercato, così come non si affittano gli uteri per solidarietà.

 

Chi ha scritto questo post

Francesca Marinaro

Francesca Marinaro

Amo definirmi un’italo-belga; figlia di emigrati italiani in Belgio, negli anni ’60 ho studiato e vissuto a Bruxelles fino al 1991. L’impegno politico prima nel Pci e dopo nel Pd a sostegno dell’integrazione europea è stato per me il modo migliore per approfondire e portare a sintesi questa mia doppia appartenenza culturale. Sono stata particolarmente attiva nei movimenti europei a sostegno dei diritti delle immigrate e degli immigrati. Nella mia esperienza politica e istituzionale - parlamentare europea nel 1984 e senatrice nel 2008 - “l’Europa delle donne e delle persone” è sempre stato un terreno privilegiato d’impegno e di elaborazione. L’ho fatto e continuo a sostenerlo con lo spirito di chi vuole dare una mano, unendo quel che si può e si deve cercare d’unire per dare forma e consistenza a una società a dimensione di uomini e donne.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi