MAI PIÙ COMPLICI

Femminicidio Magliana: facciamo qualcosa!

Ph. Tay Calenda
Francesca Izzo
Scritto da

 

Basta con la tolleranza, con qualsiasi tolleranza verso il senso di “padronanza” dei maschi. Dobbiamo chiamare gli uomini a risponderne, ora.

 

Non possiamo assistere impotenti a questo stillicidio di morti orribili, di una crudeltà inimmaginabile. In questi anni abbiamo detto tutto quello che si poteva dire sulla violenza contro le donne, abbiamo girato per le città, per le scuole, per le carceri abbiamo contribuito a fare una legge e anche a prospettare il cammino della sua attuazione, e certo non da sole. E ora, dinanzi al corpo straziato, bruciato di Sara, non riesco a pensare cosa possiamo fare. Una grande manifestazione ma per che cosa e contro cosa o chi? Mentre sto scrivendo però penso che nel caso di Sara due automobilisti non si sono fermati, nel caso della bambina di Caivano gli adulti tutti hanno taciuto, in molti casi di femminicidio gli amici, i parenti tacciono. Allora davvero qualcosa possiamo farla, mobilitarci per dire con più forza Mai più complici! Basta con la tolleranza, con qualsiasi tolleranza verso il senso di “padronanza” dei maschi. Dobbiamo chiamare gli uomini a risponderne, ora.

 

Chi ha scritto questo post

Francesca Izzo

Francesca Izzo

Vivo a Roma ma sono originaria di un piccolo paese del casertano. Sono sposata con un figlio. Ho insegnato fino a qualche anno fa Storia delle dottrine politiche all'università l'Orientale di Napoli. Ho fatto parte dell'associazione di donne DiNuovo, e sono tra le fondatrici del movimento Se non ora quando. Dalla ormai lontana giovinezza partecipo a gruppi, movimenti, coordinamenti di donne e ne scrivo. Penso che la sfida più grande alla cultura e alla politica sia realizzare un mondo a misura delle donne e degli uomini, a misura dei due sessi. Dopo l'intensa esperienza del movimento Se non ora quando? sono persuasa che questo sia il tempo di rendere popolari le idee legate alla libertà femminile e quindi ho deciso con le altre di Libere di dar vita al sito Che Libertà.

1 Comment

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi