SUCCEDE

Jo Cox, inglese ed europea

Serena Sapegno
Scritto da

 

 

Una giovane donna di quarant’anni uccisa in quanto simbolo di una campagna elettorale. Il gesto isolato di violenza rimbalzato e amplificato dai media rivela ansie e conflitti profondi e probabilmente ne genera ancora. La politica tocca i sentimenti, li manipola e li usa: è sempre stato così e lo è ancora di più in un tempo in cui il contatto fisico nella politica è diminuito e tende a scomparire, a prevalere sono messaggi martellanti che ciascuno interpreta nella solitudine della propria vita.

In questo caso, come sta accadendo in tanta parte d’Europa, si è usata spregiudicatamente la menzogna, la paura dell’invasione dei disperati, una malsana identificazione nella propria identità nazionale per suscitare un odio e una violenza di cui non sarà facile liberarsi passata l’occasione elettorale. Una ben misera immagine per la prima democrazia europea.

Screen Shot 2016-06-17 at 10.09.24

Chi ha scritto questo post

Serena Sapegno

Serena Sapegno

A Roma sono nata, ho studiato e incontrato la politica e il femminismo: qui vivo ancora con il mio compagno, il figlio ha appena lasciato casa. Ma anni decisivi per me sono stati quelli passati in Inghilterra, i lunghi periodi in altri paesi come gli USA, le avventure europee. Insegno alla Sapienza Letteratura italiana e Studi di genere e lì, da quindici anni, coordino il Laboratorio di studi femministi. L’amore per la letteratura è sempre stato anche studio sulla formazione della coscienza individuale e culturale. Mi appassiona da sempre costruire imprese con altre donne per cambiare il mondo anche a nostra misura: per questo ero in DiNuovo e in Se non ora quando? e ora andiamo avanti.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi