SUCCEDE

Caro Travaglio, questa non è satira

 

Anche in questa versione scadente, il sessismo è il volto spaventato di chi non riesce ad accettare che le cose sono cambiate. 

 

La satira è una cosa seria, necessaria alla vita delle democrazie avanzate. È fatta di intelligenza, acume e coraggio. I disegni pubblicati ieri da Il Fatto Quotidiano di ironico non hanno nulla, infatti nessuno ride. Nessuno ha voglia di far rivivere il berlusconismo e le sue battute fuori tempo massimo.

Non c’è libertà in un’ossessione carica di livore e risentimento verso la ministra Maria Elena Boschi, figura ai vertici del governo, impegnata nella battaglia per le Riforme costituzionali. Non ci sono argomenti, riflessioni o critiche, ma squallore che diventa volgarità. Intendiamoci, è merce che funziona nel mercato mediatico, ma esprime solo paura.

Untitled-2 (1)

Maria Elena Boschi, ministra per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento e con delega alle Pari opportunità

Anche in questa versione scadente, il sessismo è il volto spaventato di chi non riesce ad accettare che le cose sono cambiate. Che persino in Italia le donne governano e decidono, come fa la ministra Boschi e come accade nel resto del mondo democratico – dove nessuno scambierebbe per satira quelle immagini. Meglio capirlo e abbandonare questo linguaggio volgare e violento. Non funziona, nessuno vuole tornare indietro. Fatevene una ragione.

 

Chi ha scritto questo post

Licia Conte e Fabrizia Giuliani

Licia Conte e Fabrizia Giuliani

2 Comments

  • La libertà di satira non è messa in discussione. Quello che non ci piace è l’impostazione sessista di certe campagne giornalistiche quale quella che il Fatto Quotidiano conduce da qualche tempo contro la ministra Boschi. Fare del suo aspetto femminile e della sua bellezza una caricatura, frammentandone il corpo, è un modo subdolamente maschilista di assecondare nei propri convincimenti quegli uomini che vogliono ridurre le donne ad oggetto, una via che apre al non rispetto e alla violenza.
    Inviato da iPad

  • D’altra parte, niente di nuovo riguardo la volgarità di Marco Travaglio e la sua spiccata inclinazione all’insulto e all’offesa, certamente non solo nei confronti di donne.
    Un vero peccato, dato che l’intelligenza non gli manca certamente; il problema è che il fanatismo acceca.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi