Notizie Utero in affitto

Una grande vittoria delle donne e dei bambini

Cecilia Sabelli
Scritto da

Nuovo “no” all’utero in affitto dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Con 83 no, 77 sì e 7 astenuti la maggioranza ha respinto la raccomandazione che prevedeva l’elaborazione da parte del Consiglio dei ministri europeo di linee guida ‘in difesa dei diritti dei bambini’ sulla maternità surrogata, tralasciando lo sfruttamento del corpo femminile e la relazione gestante nascituro/a.

Il vaglio della raccomandazione era passato all’Assemblea dopo la bocciatura della relazione della ginecologa belga Petra De Sutter “Diritti umani e problemi etici legati alla surrogacy” da parte della Commissione affari sociali del Consiglio d’Europa il 15 marzo, e ancora una volta lo scorso 21 settembre. La maggioranza della delegazione italiana presente in aula ha votato no al rapporto come preannunciato nei giorni precedenti alla discussione:

 

Voteremo ‘No’ alla Raccomandazione del Consiglio d’Europa sulla maternita’ surrogata”. Lo annuncia la deputata del gruppo parlamentare ‘Democrazia solidale-Centro Democratico’ Milena Santerini, delegata all’assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, a margine di un seminario sulla maternita’ surrogata a Strasburgo insieme alle parlamentari Elena Centemero (Forza Italia), Eleonora Cimbro (Partito Democratico), rappresentanti di tutti i gruppi politici (Soc, Ppe, Alde), Francesca Izzo (‘Se non ora quando – Libere’), il giurista Jean Paillot e Ana-Luana Stoicea-Deram, presidente del ‘Collectif pour le respect de la personne’. (Ansa del 10 ottobre)

 

Si tratta di una grande vittoria dei bambini e delle donne che ancora una volta hanno saputo fare squadra e dimostrato che unite si può far sentire la propria voce; anche in Europa, sui grandi temi e le sfide più difficili del futuro.

Chi ha scritto questo post

Cecilia Sabelli

Cecilia Sabelli

Nasco a Roma, nello stesso anno in cui un Papa abbraccia il suo attentatore, un militare sovietico evita la guerra nucleare e una nota azienda informatica rilascia la prima versione di Word. Tutte anticipazioni sul mio futuro. Non diventerò Pontefice e non sventerò guerre, ma mi dedicherò all'arte dello scrivere imparando tanto nelle redazioni di Radio Vaticana, e di servizi esteri di agenzie stampa come l'AdnKronos. Giovane e donna, vivo, mi interrogo e scrivo di entrambi le condizioni. Mi sono affidata a Se non ora quando-Libere per trovare risposte: voglio capire come capitalizzare i risultati delle lotte che altre hanno fatto o stanno facendo per la mia libertà. Come reagire a una natura che mi impone dei tempi e a una società che sfrutta la scienza perché io li ignori pur di essere produttiva. Per ricambiare sono diventata autrice e web-editor del sito del gruppo. Finite le domande volerò in Brasile per parlare la lingua in cui ho avuto l’immenso piacere di discutere la mia tesi di laurea.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi