RIPRENDIAMOCI LA MATERNITÀ SUCCEDE

Mamme e figli uniti anche nel digitale

Ph. FattoreMamma http://www.fattoremamma.com/ Twitter: @FattoreMamma
Ph. FattoreMamma http://www.fattoremamma.com/ Twitter: @FattoreMamma
Francesca Marinaro
Scritto da

Le mamme e i figli sono alla guida della rivoluzione digitale nel nostro paese. È quello che emerge dai risultati di un sondaggio online, condotto su un campione di oltre 1.000 mamme, da Fattore Mamma in collaborazione con Easy Coop, Hoepli. Homeway e Qwant. Le mamme rappresentano il segmento con il maggior tasso di digitalizzazione: oltre il 92% utilizza uno smartphone e sfrutta le potenzialità della Rete e dei Social in modo consapevole.

Il sondaggio è stato presentato lo scorso 6 giugno a Roma, in occasione dell’incontro tra le nuove mamme digitali e le Istituzioni organizzato da Fattore Mamma e Italian Digital Revolution in Parlamento, per attivare un dialogo e realizzare una cooperazione positiva anche per la crescita del Paese. Il sondaggio ha toccato anche problemi come salute, educazione, conciliazione famiglia-lavoro su cui le mamme chiedono interventi puntuali e incisivi da parte delle Istituzioni. In questo senso il digitale può contribuire a costruire un Paese a misura di mamma e avvicinare la politica alla vita reale delle persone e permettere attraverso nuove forme di dialogo la partecipazione alla vita pubblica con idee, proposte e commenti.

Chi ha scritto questo post

Francesca Marinaro

Francesca Marinaro

Amo definirmi un’italo-belga; figlia di emigrati italiani in Belgio, negli anni ’60 ho studiato e vissuto a Bruxelles fino al 1991. L’impegno politico prima nel Pci e dopo nel Pd a sostegno dell’integrazione europea è stato per me il modo migliore per approfondire e portare a sintesi questa mia doppia appartenenza culturale. Sono stata particolarmente attiva nei movimenti europei a sostegno dei diritti delle immigrate e degli immigrati. Nella mia esperienza politica e istituzionale - parlamentare europea nel 1984 e senatrice nel 2008 - “l’Europa delle donne e delle persone” è sempre stato un terreno privilegiato d’impegno e di elaborazione. L’ho fatto e continuo a sostenerlo con lo spirito di chi vuole dare una mano, unendo quel che si può e si deve cercare d’unire per dare forma e consistenza a una società a dimensione di uomini e donne.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi