Mai più complici Succede

Le Femministe francesi contro Roman Polanski

Francesca Marinaro
Scritto da

Nel pieno dell’affare Weinstein e mentre sempre più donne nel mondo denunciano le violenze sessuali subite, il cinema francese rende omaggio al regista Roman Polanski accusato negli anni ’70-‘80 in tre Paesi – Stati Uniti, Gran Bretagna e Svizzera – di stupro su minorenni.

Una scelta, quella dell’Istituto cinematografico parigino, che appare agli occhi del movimento femminile francese come un “contributo all’impunità dell’aggressore”, poiché Polanski, in fuga dal 1978, si è volutamente sottratto al giudizio di un tribunale. Questa scelta di continuare a omaggiare e dare una posizione sociale e culturale importante ad una persona accusata di violenza sulle donne e ancor più minorenne, fa emergere la persistenza di una concezione subordinata della donna al potente di turno.

Per combattere la violenza sulle donne bisogna rompere il muro di omertà e protezione sugli aggressori. E per prima cosa bisogna smettere di lodare e acclamare il personaggio pubblico, chiunque esso sia, che si è macchiato di un tale atto.

Chi ha scritto questo post

Francesca Marinaro

Francesca Marinaro

Amo definirmi un’italo-belga; figlia di emigrati italiani in Belgio, negli anni ’60 ho studiato e vissuto a Bruxelles fino al 1991. L’impegno politico prima nel Pci e dopo nel Pd a sostegno dell’integrazione europea è stato per me il modo migliore per approfondire e portare a sintesi questa mia doppia appartenenza culturale. Sono stata particolarmente attiva nei movimenti europei a sostegno dei diritti delle immigrate e degli immigrati. Nella mia esperienza politica e istituzionale - parlamentare europea nel 1984 e senatrice nel 2008 - “l’Europa delle donne e delle persone” è sempre stato un terreno privilegiato d’impegno e di elaborazione. L’ho fatto e continuo a sostenerlo con lo spirito di chi vuole dare una mano, unendo quel che si può e si deve cercare d’unire per dare forma e consistenza a una società a dimensione di uomini e donne.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi