Documenti

‘Riprendiamoci la politica’, il manifesto della LUD

Annamaria Riviello
Scritto da

Noi donne della LUD, Libera Università delle Donne di Basilicata, associazione potentina attiva sul territorio regionale dal 2011, impegnata nella diffusione e valorizzazione della cultura della differenza di genere, in questo momento storico riteniamo nostro dovere far sentire la nostra voce in merito alle vicende politiche nazionali che si stanno svolgendo in un clima che avvertiamo sempre più preoccupante.

Il movimento delle donne ha giustamente ritenuto, in questi decenni, di guardare ai fondamenti del rapporto diseguale tra i due sessi, all’affermazione della propria differenza, alla fondazione autonoma di una diversa identità femminile. Oggi i tempi esigono che le donne siano in prima linea per tutelare questi valori insieme ai valori fondativi comuni della nostra Repubblica.

Vogliamo aprire un confronto aperto a tutti sui temi per noi maggiormente urgenti: deriva sovranista, populista e razzista; intolleranza verso le minoranze e i migranti; messa in discussione della Costituzione e del valore della democrazia; attacco alle conquiste ormai consolidate dei diritti delle donne e alla loro libertà.

Avvertiamo la necessità di creare uno spazio di confronto nella città con cittadine e cittadini, con associazioni e gruppi che, pur nella diversità dei percorsi di vita e politici, sentano la nostra stessa esigenza e preoccupazione rispetto al futuro del nostro Paese e dell’Europa, perché, come scrivono i firmatari della dichiarazione conclusiva del Network Day di Rimini dell’8 settembre scorso “la nostra voce sia forte e possa difendere e rafforzare i valori con cui uomini e donne hanno reso grande e libero questo Paese”.

Riteniamo altresì imprescindibile porre in via preliminare una questione di metodo, oltre che di contenuto, nell’affrontare i temi sopraindicati per riportare al centro delle relazioni il valore dell’incontro, dove non prevalga il linguaggio brutale, volgare, violento e mistificatorio a cui la Rete ci ha abituato.

Auspichiamo che donne e uomini che condividono il nostro stesso bisogno inizino con noi un percorso comune di riflessione sui temi della democrazia, della libertà e dei diritti costituzionali .

Libera Università delle Donne di Basilicata

Potenza, 2 ottobre 2018

per contatti: liberauniversitadonne@gmail.com

pagina Fb: Libera Università delle Donne di Potenza

Chi ha scritto questo post

Annamaria Riviello

Annamaria Riviello

Nata nel Sud d’Italia, in Basilicata da cui sono partita per poi sempre tornare, ho avuto modo di vedere e partecipare nella mia ormai lunga vita alle tante conquiste delle donne. Ho insegnato, fatto politica e mi sono anche cimentata nella ricerca e nella scrittura. Ho avuto quattro figli. Sono convinta che una società che sappia accettare la libertà femminile sia una società migliore ma che tocca ancora alle donne far valere la differenza non più separate dagli uomini e dalla società, ma in costante, autorevole e possibile dialogo.

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi