BATTAGLIE CHE RICOSTRUZIONE UNIONE EUROPEA

Donne d’Europa nel video di Libere per un ‘grande progetto comune’

Libere
Scritto da

Volti e voci d’Europa in un video per chiedere ai capi di governo e di stato “un grande progetto comune che metta al centro gli esseri umani!”. Sembrava una impresa impossibile e invece ce l’abbiamo fatta grazie alla moltitudine di lettere, messaggi e video che ci sono arrivate in pochissimo tempo. Nel video recapitato poche ore fa a tutti i governanti europei, e ripreso dai giornali, anche l’adesione delle Sardine, movimento spontaneo nato nelle piazze proprio come Se non ora quando?.

Grazie! Al sostegno e alla fiducia che, in questi giorni, ci sono arrivate da associazioni, gruppi e singoli; donne e uomini di generazioni e provenienze tutte diverse, che reclamano un’altra Europa: unita, responsabile e solidale. Vecchi e nuovi compagni di strada che come noi vogliono fare di questa tragedia che ci ha colpiti l’occasione per rifondare le nostre società su nuovi valori, sulla forza e le competenze delle donne, “dando vita a un grande piano comune che metta al centro l’essere umano”; come abbiamo scritto nel nostro appello che ha finora raccolto oltre 14 mila firme. Di qui il nostro impegno a seguire le vicende delle prossime ore, a vigilare con ancora più responsabilità sui nostri temi e a cercare di valorizzare ancora di più i messaggi che abbiamo ricevuto.

Chi ha scritto questo post

Libere

Libere

Siamo donne diverse per età, vita professionale e storie politiche. Molte di noi hanno fondato il grande movimento nato il 13 febbraio 2011 da un appello che si concludeva con le parole Se Non Ora Quando? Che libertà è il luogo dal quale lanciare alla società, alla politica e alla cultura la nostra nuova proposta: RIPRENDIAMOCI LA MATERNITÀ!

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi