BATTAGLIE CHE RICOSTRUZIONE UNIONE EUROPEA

Donne d’Europa nel video di Libere per un ‘grande progetto comune’

Libere
Scritto da

Volti e voci d’Europa in un video per chiedere ai capi di governo e di stato “un grande progetto comune che metta al centro gli esseri umani!”. Sembrava una impresa impossibile e invece ce l’abbiamo fatta grazie alla moltitudine di lettere, messaggi e video che ci sono arrivate in pochissimo tempo. Nel video recapitato poche ore fa a tutti i governanti europei, e ripreso dai giornali, anche l’adesione delle Sardine, movimento spontaneo nato nelle piazze proprio come Se non ora quando?.

Grazie! Al sostegno e alla fiducia che, in questi giorni, ci sono arrivate da associazioni, gruppi e singoli; donne e uomini di generazioni e provenienze tutte diverse, che reclamano un’altra Europa: unita, responsabile e solidale. Vecchi e nuovi compagni di strada che come noi vogliono fare di questa tragedia che ci ha colpiti l’occasione per rifondare le nostre società su nuovi valori, sulla forza e le competenze delle donne, “dando vita a un grande piano comune che metta al centro l’essere umano”; come abbiamo scritto nel nostro appello che ha finora raccolto oltre 14 mila firme. Di qui il nostro impegno a seguire le vicende delle prossime ore, a vigilare con ancora più responsabilità sui nostri temi e a cercare di valorizzare ancora di più i messaggi che abbiamo ricevuto.

Chi ha scritto questo post

Libere

Libere

Siamo donne diverse per età, vita professionale e storie politiche. Molte di noi hanno fondato il grande movimento nato il 13 febbraio 2011 da un appello che si concludeva con le parole Se Non Ora Quando? Che libertà è il luogo dal quale lanciare alla società, alla politica e alla cultura la nostra nuova proposta: RIPRENDIAMOCI LA MATERNITÀ!

1 Comment

  • D’accordo su tutto quanto fate. Unico mio dispiacere è non trovare come unica referente una Snoq unica, non divisa. Mi parrebbe utile rivedere la frattura che si è creata a suo tempo e marciare unite. Che ne dite? Faccio parte di Snoq? Udine e, come molte di noi, sono rimasta molto amareggiata per l’incapacità delle due parti di trovate un accordo per la riuscita dei nostri obiettivi e l’interesse di tutte le donne. Spero mi rispondiate. Grazie e buon I maggio!

Commenta

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi