Firme

Alessandra Mancuso

Alessandra Mancuso

Vice caporedattrice a Speciali TG1, presidente Commissione Pari Opportunità' Fnsi, past president GiULiA, rete cui aderiscono mille giornaliste italiane, che ha contribuito a fondare nel 2011.

Andreina De Clementi

Andreina De Clementi

Andreina De Clementi ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Sassari e all’Università di Napoli «L’Orientale». È stata socia fondatrice e presidente della Società italiana delle storiche e ne ha diretto per alcuni anni il semestrale «Genesis». Ha pubblicato, tra l’altro, Di qua e di là dall’oceano (Carocci, 1999) e Il prezzo della ricostruzione (Laterza, 2010). Per la Donzelli ha curato, con P. Bevilacqua e E. Franzina, i due volumi della Storia dell’emigrazione italiana (2001-2002, anche in cofanetto nella collana «Virgole», 2009).
Del 2014 il saggio L’assalto al cielo. Donne e uomini nell'emigrazione italiana (Donzelli).

Anna Belozorovitch

Anna Belozorovitch

Nata a Mosca, vivo in Italia dal 2004. Laureata in Mediazione linguistica e culturale, mi sono specializzata (in momenti diversi!) in Criminologia e Cooperazione internazionale, con un Master in Diritti umani, migrazioni, sviluppo. Ho da poco concluso un dottorato in Studi interculturali all'Università 'Sapienza' di Roma con una tesi sulla scrittura di autrici migranti provenienti dall'Europa centro-orientale e la violenza nei testi letterari. Da sempre scrivo, e dal 2005 ho pubblicato diverse raccolte di poesia e testi in prosa. Collaboro con Versante Ripido, rivista online dedicata alla poesia per la quale intervisto poeti dal mondo, e faccio parte della Compagnia delle poete.

Anna Carabetta

Anna Carabetta

Ho lavorato come insegnante, attrice e autrice teatrale. Negli anni settanta ho partecipato al movimento femminista. Insieme a una ventina di amiche ho fondato a Torino “L’Uovo”, un locale aperto a tutti, dove si mangiava, si presentavano libri scritti da donne, si rappresentavano piccoli spettacoli teatrali incentrati sui temi del mondo femminile. Sono tra le fondatrici di Se Non Ora Quando che ho esportato in Calabria, nella Locride, mia terra d’origine. Organizzo tour teatrali con gli spettacoli “Libere” e “L’amavo più della sua vita” scritti da Cristina Comencini per Se Non Ora Quando-Libere. Vivo a Roma, sono sposata e ho un figlio di 25 anni.

facebook.com/anna.carabetta.3
twitter.com/annacarabetta

Annalisa Ciatti

Annalisa Ciatti

Ho 32 anni e vivo a Roma, ma ho trascorso l'infanzia e l'adolescenza nel verde di una piccola città poco distante, Rieti. Affascinata dal mondo, dai viaggi e dallo studio, ho conseguito una laurea con lode in relazioni internazionali all'Università di Bologna ed un Master nel campo della gestione delle energie rinnovabili, settore in cui oggi lavoro. Sono sposata e non ho figli, forse li vorrò. Desidero averli in un mondo in cui gli uomini e le donne condividano i compiti e le gioie della vita privata e professionale. Un mondo più flessibile, in cui le donne non siano costrette a scegliere tra famiglia e lavoro.

Annamaria Riviello

Annamaria Riviello

Nata nel Sud d’Italia, in Basilicata da cui sono partita per poi sempre tornare, ho avuto modo di vedere e partecipare nella mia ormai lunga vita alle tante conquiste delle donne. Ho insegnato, fatto politica e mi sono anche cimentata nella ricerca e nella scrittura. Ho avuto quattro figli. Sono convinta che una società che sappia accettare la libertà femminile sia una società migliore ma che tocca ancora alle donne far valere la differenza non più separate dagli uomini e dalla società, ma in costante, autorevole e possibile dialogo.

Antonella Anselmo

Antonella Anselmo

Sono romana, avvocata e ho 47 anni. Razionalista convinta e felicemente non credente. Ho due figli e una figlia e sono molto preoccupata per il loro futuro. Amo la creatività, specie quella femminile. Con le donne ho potuto condividere una dimensione più autentica, comunque "diversa". Sono entrata in Di nuovo, poi in Se non ora quando e ora, con Libere, nutro la speranza che si possa trovare un nuovo modo di intendere le relazioni uomini e donne, le libertà, la parità nelle differenze. Desidero una società più giusta.

Antonella Crescenzi

Antonella Crescenzi

Economista, sono stata dirigente del Ministero dell'Economia e delle Finanze e della Presidenza del Consiglio dei Ministri; ho curato l'analisi dell'economia italiana, le politiche europee, le tematiche del lavoro e di genere. Ho pubblicato vari scritti su tali aspetti e sulla crisi economica mondiale. Sono sposata da 35 anni e ho un figlio musicista. Vivo a Roma. Non sono mai stata iscritta a partiti, sindacati e associazioni ma ho sempre avuto a cuore la questione femminile. Partecipando a Se non ora quando, prima, e a Libere, dopo, ho creduto di fare la cosa giusta per favorire un cambiamento non più rinviabile della nostra società.

Aurelio Mancuso

Aurelio Mancuso

Aurelio Mancuso è un attivista per i diritti LGBT, giornalista e politico italiano è stato presidente nazionale di Arcigay ed ora presidente – fondatore di Equality Italia, rete trasversale sui diritti civili.

Cecilia Sabelli

Cecilia Sabelli

Nasco a Roma, nello stesso anno in cui un Papa abbraccia il suo attentatore, un militare sovietico evita la guerra nucleare e una nota azienda informatica rilascia la prima versione di Word. Tutte anticipazioni sul mio futuro. Non diventerò Pontefice e non sventerò guerre, ma mi dedicherò all'arte dello scrivere imparando tanto nelle redazioni di Radio Vaticana, e di servizi esteri di agenzie stampa come l'AdnKronos. Giovane e donna, vivo, mi interrogo e scrivo di entrambi le condizioni. Mi sono affidata a Se non ora quando-Libere per trovare risposte: voglio capire come capitalizzare i risultati delle lotte che altre hanno fatto o stanno facendo per la mia libertà. Come reagire a una natura che mi impone dei tempi e a una società che sfrutta la scienza perché io li ignori pur di essere produttiva. Per ricambiare sono diventata autrice e web-editor del sito del gruppo. Finite le domande volerò in Brasile per parlare la lingua in cui ho avuto l’immenso piacere di discutere la mia tesi di laurea.

Cristina Comencini

Cristina Comencini

Scrivo libri e dirigo film. Negli anni settanta ho partecipato al movimento femminista. Ero diventata madre giovanissima e la relazione con altre donne mi ha aiutato a capire me stessa, la mia vita. Abbiamo concepito e scritto l’appello del 13 febbraio 2011 perché pensavamo che era arrivato il tempo di rimetterci a lavorare tutte insieme intorno a un progetto comune per fare dell’Italia un paese anche per noi. Oggi credo che la nuova frontiera per le donne sia la costruzione con gli uomini di un mondo a due diversi e pari. E uno dei temi fondamentali che dobbiamo portare nella società è proprio una nuova maternità, la relazione con l'altro da sé che le donne hanno nel corpo, nella mente, nella loro storia.

Daniela Danna

Daniela Danna

Daniela Danna è ricercatrice in sociologia, presso la facoltà di Scienze Politiche di Milano dove si occupa principalmente di questioni legate alla globalizzazione. Il suo ultimo lavoro pubblicato solo in lingua inglese si intitola “Contract children” e, tra i tanti temi legati all’istituto della famiglia, affronta anche questo che in Italia viene comunemente definito come maternità surrogata, ripercorrendone la storia cominciata da una quarantina di anni.

Donatella Amina Salina

Donatella Amina Salina

Nata a Roma il 30 gennaio del 1961, laureata in Sociologia, funzionario ministeriale. Collaboro con la rivista www.ildialogo.org e mi interesso oltre che di Islam e di femminismo, anche di questioni geopolitiche. Sono sposata, ho tre figli studenti con la passione delle lingue e vivo a Roma, nel quartiere Don Bosco con la famiglia e tre amatissimi gatti. Musulmana dal1993, cofondatrice dell'Associazione che gestisce la moschea AlHuda, ho tenuto delle conferenze e sono intervenuta più volte anche in televisione come musulmana italiana.

Donatina Persichetti

Donatina Persichetti

La mia storia si lega, da oltre trent’anni, ad una vivace esperienza nel campo del sociale. Mi sono occupata di servizi per l’infanzia; di tutela del lavoro in settori a grande prevalenza di donne; di politiche per il territorio come responsabile di Zona Sindacale e partecipo ad attività di partito nella ferma convinzione che per cambiare la politica bisogna frequentarla. Questo background mi ha consentito di approfondire le questioni femminili e verificare l’arretratezza sociale e culturale in cui affonda il nostro paese, negando sviluppo e modernità. Ho aderito da subito al progetto di “SeNonOraQuando?”, ritenendo che solo attraverso l’interazione tra i diversi valori, linguaggi e differenti opinioni si può scardinare l’oscurantismo di democrazia paritaria italiana.

Emma Fattorini

Emma Fattorini

Emma Fattorini è una politica, storica e scrittrice italiana. Vive a Roma, dove dal 2000 è ordinario di Storia contemporanea all'Università La Sapienza. Dal 2013 è senatrice della Repubblica.

Fabiana Pierbattista

Fabiana Pierbattista

Nata nel 1971, vivo a Roma con il mio compagno Marco e i nostri due figli. Sono laureata in Giurisprudenza, alla Sapienza di Roma con una tesi sulla violenza sessuale di gruppo; ho frequentato la Scuola di Scienze e Tecnica della Legislazione e sono funzionaria parlamentare. La più grande scuola di formazione ho avuto, però, la fortuna di sperimentarla attraverso il rapporto con le altre donne. Femminista da sempre, sono tra le fondatrici di Di Nuovo. Ho vissuto con crescente frustrazione gli ultimi anni e a questa si è affiancata la consapevolezza che l'indignazione e il movimento individuale non portano ad alcunché. Serve con urgenza l'ingresso delle donne italiane nella polis e l'esercizio della responsabilità politica. Il nostro tempo è adesso.

Fabrizia Giuliani

Fabrizia Giuliani

Sono nata a Roma, dove vivo con mio marito Claudio e i nostri figli, Antonio ed Ella. PhD, insegno filosofia del linguaggio e studi di genere alla Sapienza di Roma, dove coordino, con Serena Sapegno, il Laboratorio di Studi Femministi. Ho tenuto corsi di semiotica e linguistica in diverse università italiane, sono stata Fulbright Scholar a Harvard, e presso l'Università per Stranieri di Siena ho avuto l’incarico di Consigliera per le politiche delle pari opportunità. I miei lavori si sono concentrati sulla produzione del significato delle lingue storico - naturali e sulle modalità con le quali i sistemi simbolici danno conto della differenza tra i sessi. Sono coinvolta nella teoria e nella politica delle donne dai primi anni universitari, ho contribuito alla fondazione di DiNuovo e poi dell'avventura rivoluzionaria di Se non ora quando. Nel 2013 sono stata eletta deputata nelle liste del PD, dove lavoro in Commissione Giustizia.

https://twitter.com/fabriziagiuliani
http://www.fabriziagiuliani.it/

Francesca Romana Dragone

Francesca Romana Dragone

Attivista femminista di lungo corso, mi sono occupata di salute delle donne, ho partecipato alla trattativa per la fondazione della Casa Internazionale delle Donne a Roma e alle battaglie del movimento dagli anni ‘70 in poi. Sono un’appassionata studiosa di Women’s Studies, scrivo storie e favole, dipingo, mi occupo di fotografia; i miei lavori sono stati pubblicati negli Stati Uniti, dove vivo dal 2001. Torno spesso in Italia, legata come sono da amicizie profonde e da un cordone ombelicale che non intendo tagliare. Ho vissuto con grande gioia la nascita di Se Non Ora Quando?, convinta da sempre che le battaglie delle donne possano inabissarsi e riemergere ma mai scomparire.

Francesca Izzo

Francesca Izzo

Vivo a Roma ma sono originaria di un piccolo paese del casertano. Sono sposata con un figlio. Ho insegnato fino a qualche anno fa Storia delle dottrine politiche all'università l'Orientale di Napoli. Ho fatto parte dell'associazione di donne DiNuovo, e sono tra le fondatrici del movimento Se non ora quando. Dalla ormai lontana giovinezza partecipo a gruppi, movimenti, coordinamenti di donne e ne scrivo. Penso che la sfida più grande alla cultura e alla politica sia realizzare un mondo a misura delle donne e degli uomini, a misura dei due sessi. Dopo l'intensa esperienza del movimento Se non ora quando? sono persuasa che questo sia il tempo di rendere popolari le idee legate alla libertà femminile e quindi ho deciso con le altre di Libere di dar vita al sito Che Libertà.

Francesca Marinaro

Francesca Marinaro

Amo definirmi un’italo-belga; figlia di emigrati italiani in Belgio, negli anni ’60 ho studiato e vissuto a Bruxelles fino al 1991. L’impegno politico prima nel Pci e dopo nel Pd a sostegno dell’integrazione europea è stato per me il modo migliore per approfondire e portare a sintesi questa mia doppia appartenenza culturale. Sono stata particolarmente attiva nei movimenti europei a sostegno dei diritti delle immigrate e degli immigrati. Nella mia esperienza politica e istituzionale - parlamentare europea nel 1984 e senatrice nel 2008 - “l’Europa delle donne e delle persone” è sempre stato un terreno privilegiato d’impegno e di elaborazione. L’ho fatto e continuo a sostenerlo con lo spirito di chi vuole dare una mano, unendo quel che si può e si deve cercare d’unire per dare forma e consistenza a una società a dimensione di uomini e donne.

Hilde Merini

Hilde Merini

Nata e cresciuta in Ciociaria, mi sono laureata un anno fa in Lettere all’Università degli Studi di Roma La Sapienza. Vivo a Venezia, dove frequento la magistrale in Antropologia culturale. Sono una nomade dal comportamento anarchico. Salto da una città all’altra, e da un libro ad un altro. Alcuni punti fermi: l’amore per le scienze sociali, la letteratura, gli animali tutti e il femminismo.

Ilaria Borrelli

Ilaria Borrelli

Mi chiamo Ilaria Borrelli, ho pubblicato quattro romanzi e scritto e diretto tre film dopo una breve carriera d'attrice. Mi piace vivere all'estero perchè quando fuori c'è una musica diversa mi sembra di riuscire ad ascoltare meglio quella musica solo mia che mi frulla nel cuore e nella testa. Ho vissuto a New York e adesso a Parigi dove da cinque anni porto a scuola due figli ogni mattina. E poi guardare l'Italia da fuori è una grande occasione per capirne meglio pregi e difetti e riuscire forse a dare qualche idea per migliorare le cose....

Ilaria Ravarino

Ilaria Ravarino

Sono una giornalista e scrivo dalla Germania di cultura, costume e tecnologia per le testate Gioia, Il Messaggero, Leggo e Otto e 1/2. Con la rubrica "Iogiocodasola", sulle pagine di Rolling Stone, ho raccontato per un paio d'anni il mondo dei videogiochi da una prospettiva femminile: più che divertente, è stata un'esperienza illuminante. Videogiocatrice, femminista, appassionata di letteratura cyberpunk e orgogliosamente nerd, vivo a Berlino da quando è nato mio figlio. Sono tra le fondatrici del movimento Se non ora quando?

Ilenia Debernardis

Ilenia Debernardis

Nata a Bari nel 1975, vivo a Milano con mio marito e i nostri due bellissimi figli. Sono ricercatrice di letteratura italiana dal 2009 e insegno letteratura teatrale all'università di Bari. Mi occupo di scrittura delle donne, studi di genere, teatro contemporaneo. La politica è la mia più' grande passione sin da quando ero rappresentante degli studenti in Senato accademico. Poi a Roma, passando per Zurigo, ho incontrato il femminismo e donne eccellenti che hanno mutato in profondità il mio sguardo sul mondo, sulle relazioni, su me stessa. Da allora la politica per me coincide con l'urgenza di rendere questo Paese a misura di uomini e donne.

Libere

Libere

Siamo donne diverse per età, vita professionale e storie politiche. Molte di noi hanno fondato il grande movimento nato il 13 febbraio 2011 da un appello che si concludeva con le parole Se Non Ora Quando? Che libertà è il luogo dal quale lanciare alla società, alla politica e alla cultura la nostra nuova proposta: RIPRENDIAMOCI LA MATERNITÀ!

Licia Conte

Licia Conte

Sono una giornalista. Della mia lunga e assai varia attività ha senso qui sottolineare soprattutto quella dedicata alla promozione della cultura femminile. Nei primi anni '70 ho curato una serie di sceneggiati radiofonici: 12 ritratti di donne attive nella battaglia per i diritti, da Marie Olympe Des Gouges alle suffragiste dell'inizio del '900. Alla fine degli anni '70 ho dato vita come ideatrice e conduttrice a "Noi, voi, loro: donna", in onda tutti i giorni dalle 10 alle 10.45 su Radio 3. Da quella trasmissione scaturirono 5 libri, il più noto dei quali fu Le Altre, di Rossana Rossanda, fedele trascrizione delle discussioni settimanali alla radio tra lei, me e altre. Il libro fu in seguito tradotto in 5 lingue. Nacque da lì Orsa Minore, una rivista che ebbe vita breve e una certa risonanza. Sono fra le fondatrici prima di DiNuovo e poi di Se Non Ora Quando?

Licia Conte e Fabrizia Giuliani

Licia Conte e Fabrizia Giuliani

Livia Turco

Livia Turco

Marisa Patulli Trythall

Marisa Patulli Trythall

Marisa Patulli Trythall è storica dei rapporti diplomatici Vaticano-USA, Georgetown Sponsored University Associate. Studiosa dell'interazione Donne e Religioni e di Cultural Diplomacy. Sposata, una figlia e tante passioni, affinate, mai soppresse. Dalla formazione in Politica internazionale, che l'ha portata a indagare le ragioni più profonde nei conflitti, alla formazione teologica e in Storia delle religioni e, attraverso queste, ai nodi irrisolti mondiali: il ruolo femminile nella crescita e sviluppo culturale globale e la gestione politica delle diseguaglianze.

Olivia Guaraldo

Olivia Guaraldo

Olivia Guaraldo è nata a Caprino veronese (VR) l’11 settembre 1970. Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca in Political Science all’Università di Jyväskylä, in Finlandia, è ora ricercatrice in Filosofia Politica presso l’Università di Verona, dove, tra le varie attività è parte del centro di ricerca Politesse – Politica e teoria della sessualità – e collabora con il Master di Filosofia della Trasformazione. Studiosa del pensiero arendtiano e del femminismo contemporaneo, in particolare delle questioni legate alla teoria del genere e alla differenza sessuale, attualmente si sta interrogando sul pensiero della pace, collabora con varie riviste specializzate italiane e straniere, per le quali ha scritto saggi e articoli.

Rita Cavallari

Rita Cavallari

Sono nata a Roma alla fine della seconda guerra mondiale e ho vissuto la rinascita del nostro Paese, il boom economico, gli anni della contestazione, il femminismo. Sono laureata in architettura e ho lavorato per molti anni in un ente pubblico. Conosco il soffitto di cristallo e l'ho provato sulla mia pelle. Sono divorziata. Ho un figlio che lavora all'estero e due nipoti adolescenti che tornano spesso in Italia. A volte temo che sapranno scrivere correttamente solo in inglese e dimenticheranno l'italiano. Amo leggere e sono coordinatrice del Circolo dei lettori della Biblioteca comunale Villa Leopardi di Roma. A causa di un incidente traumatico sono paraplegica. Partecipo a Se non ora quando da marzo 2011 perché credo che si debba progettare il futuro a misura delle donne e che siano le donne a doversi impegnare per questo.

Facebook: https://www.facebook.com/rita.cavallari.5
Twitter: @ritacavallari1

Rita Cavallari e Simonetta Robiony

Rita Cavallari e Simonetta Robiony

Roberta Trucco

Roberta Trucco

Classe 1966, genovese doc (nel senso di cittadina innamorata della sua città), felicemente sposata e madre di quattro figli. Laureata in lettere e filosofia. Da sempre ritengo che il lavoro di cura non si limiti all'ambito domestico, ma debba investire il discorso politico sulla città. Per questo sono impegnata in un percorso di ricerca personale e d’impegno civico, in particolare sui contributi delle donne e sui diritti di cittadinanza dei bambini. Amo l'arte, il cinema, il teatro e ogni tipo di lettura. Da alcuni anni dipingo con passione, totalmente autodidatta. Intendo contribuire alla svolta epocale che stiamo vivendo con la mia creatività unita a quelle delle altre straordinarie donne incontrate nella splendida piazza del 13 febbraio 2011 di Se non ora quando. Credente, definita dentro la comunità una simpatica eretica, e convinta "che niente succede per caso."

https://www.facebook.com/roberta.trucco.5/about
http://27esimaora.corriere.it/author/roberta-trucco/

Roberto Monteforte

Roberto Monteforte

Roberto Monteforte, giornalista professionista e vaticanista, per anni ha curato per l'Unità la pagina di confronto e approfondimento sulle culture e le diverse sensibilità religiose "Le Religioni". Ha realizzato inchieste sui temi sociali e sull'immigrazione. Autore di saggi sui temi religiosi e della comunicazione ha pubblicato con gli Editori Internazionali Riuniti: "Popestar: luci e ombre del pontificato di Giovanni Paolo II". È nato a Napoli nel 1954 e vive a Roma da oltre 40 anni.E coniugato e ha un figlio.

Sara Centili

Sara Centili

Vivo a Parigi da quattro anni. Da quando mio marito Martin (tedesco) si è trasferito lì per insegnare fisica alla Sorbona. Ho due bambini. Prima di trasferirmi a Parigi avevo un assegno di ricerca a La Sapienza in filologia romanza. Ora, coordino corsi di lingua italiana per conto del comune di Parigi.

Sara Ventroni

Sara Ventroni

Sono nata a Roma nel 1974. Attualmente collaboro con l'Archivio storico delle donne "Camilla Ravera" e con la Fondazione Istituto Gramsci. Ho pubblicato l’opera teatrale Salomè (No Reply, 2005); Nel Gasometro (Le Lettere 2006) e racconti sparsi (Sono come tu mi vuoi, Laterza, 2009; A occhi aperti, Mondadori, 2008; Scrittori in curva, Marotta&Cafiero 2009). Ho collaborato con Rai Radio 3 e sono stata editorialista dell’Unità. Anni fa, con il gruppo Di Nuovo abbiamo trovato la forza e le parole per riannodare, il 13 febbraio 2011, la relazione tra le donne e il paese. Ci siamo chieste, insieme agli uomini: Se non ora, quando? Oggi siamo ancora qui a domandarci – generazione senza figli e senza lavoro: che libertà?

Se non ora quando - Libere e Gi.U.Li.A

Se non ora quando - Libere e Gi.U.Li.A

In vista del rinnovo nel 2016 della Concessione del Servizio Pubblico, Se non ora quando - Libere e Gi.U.Li.A (Rete nazionale delle giornaliste unite libere autonome) lanciano la campagna CambieRai: #missione donna per una RAI, finalmente "strumento di promozione di una nuova cultura orientata a fare dell’Italia un paese di donne e uomini con pieni diritti di cittadinanza per entrambi i sessi".

Serena Sapegno

Serena Sapegno

A Roma sono nata, ho studiato e incontrato la politica e il femminismo: qui vivo ancora con il mio compagno, il figlio ha appena lasciato casa. Ma anni decisivi per me sono stati quelli passati in Inghilterra, i lunghi periodi in altri paesi come gli USA, le avventure europee. Insegno alla Sapienza Letteratura italiana e Studi di genere e lì, da quindici anni, coordino il Laboratorio di studi femministi. L’amore per la letteratura è sempre stato anche studio sulla formazione della coscienza individuale e culturale. Mi appassiona da sempre costruire imprese con altre donne per cambiare il mondo anche a nostra misura: per questo ero in DiNuovo e in Se non ora quando? e ora andiamo avanti.

Silvia Pizzoli

Silvia Pizzoli

Nata a Roma. Studentessa, commessa, receptionist e oggi segretaria. Il 13 febbraio 2011, a pochi giorni dalla laurea, ero in Piazza del Popolo a manifestare per il rispetto della dignità delle donne. Alla soglia dei trent’anni le domande che da qualche anno ormai mi ronzavano nella testa hanno cominciato a farsi sentire di più. È passato un po’ e ancora non ho trovato tutte le risposte che cercavo, così ho deciso di ripartire da un aspetto determinante e imprescindibile: il mio essere donna nella relazione con l’altro e la società. Di qui l'incontro con Libere; è venuto il momento di impegnarmi perché mi sono convinta che la società civile non possa più restare silenziosa di fronte ai cambiamenti che la investono.

Simonetta Robiony

Simonetta Robiony

Faccio la giornalista da quando avevo vent’anni. Ho iniziato a fare giornalini scolastici a tredici. A ventitré ero alla Rizzoli, nella redazione di Annabella, il femminile più aperto all'epoca sulla questione delle donne. Con lo scandalo della p2 e Angelo Rizzoli in galera, sono passata a La Stampa. Quando ho cominciato a lavorare, ho scoperto che le donne erano il 10% della categoria e pochissime potevano arrivare ai vertici, quindi mi sono interessata alla questione femminile. Non ho più smesso, anche se ormai è passato diverso tempo. Uno dei miei valori è la tenacia: ho da oltre 40 anni lo stesso marito, per lunghissimo tempo fuori Roma a far carriera, con cui non condivido quasi niente se non l'affetto, il rispetto per le reciproche diversità e due figli ultraquarantenni, assai cambiati nel tempo.

Stefano Balassone

Stefano Balassone

Stefano Balassone (Sequals, 5 luglio 1943) è un produttore televisivo, autore televisivo e scrittore italiano.

Valentina Pinoia

Valentina Pinoia

Nasco e cresco a Torino, sempre con la testa sui libri o sui fumetti. Nella città sabauda mi laureo in Teatro, il mio primo grande amore, e poi in Letterature Comparate. Ora frequento a Roma il Dottorato in Studi Interculturali, un curriculum appena nato ma con molto carattere. Ho sempre amato l’universo delle donne, le nostre battaglie quotidiane e il femminismo. Sono davvero convinta che l’arte e la letteratura possano salvare il mondo.

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Scopri di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close